Mercoledì 23.07.2014
L’eccellenza dell’alpinismo verrà premiata per la terza volta a Selva Val Gardena (Alto Adige) – Casa Cultura ore 21.00
 
 
La manifestazione viene
sostenuta da:
 
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
 
ENTRATA
Info: +39 0471 777900

o

Prevendita biglietti nelle tre Associazioni Turistiche della Val Gardena e sull’online shop www.valgardena.it

Entrata: 10,00 Euro
 
Un ringraziamento speciale a tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione di questo sito, ed in particolare a:
- Markus Rabanser e Luca Prinoth   Internetservice – sviluppo gratuito del sito
- Marsica Kasslatter – elaborazione del sito

L’alpinista estremo Karl Unterkircher ha perso la vita il 15 luglio 2008, in un incidente nel corso di una spedizione sul Nanga Parbat. Il premio è nato dal desiderio da parte dei familiari e amici di ricordare e rendere omaggio al nome di Karl Unterkircher nell’area alpina. Quale evento biennale, si rivolge agli alpinisti che nel corso del 2012 e 2013, hanno dimostrato particolari abilità alpinistiche o hanno preso parte a spedizioni in stile alpino di grande valore.
Verranno selezionati 3 alpinisti o gruppi di alpinisti da tutta Europa.
L’iniziativa è stata concepita come un premio d’onore, un riconoscimento al fair play, e non è dunque da intendersi come un concorso.

Le imprese dei selezionati saranno presentate nel corso di questa serata con proiezioni di filmati e/o diapositive.

Seguirà l’attribuzione del premio d’onore, a giudizio insindacabile della giuria.
Tutti gli alpinisti riceveranno una targa in pietra dolomitica e un premio in denaro.

Nel corso della serata ci sarà la presentazione della 1a edizione “Climbing MOVE


   
Catores e l'Associazione Guide Alpine Val Gardena nomina
i seguenti 3 alpinisti / gruppi:


Storica prima salita del Kunyang Chhish est, Karakorum ( Pakistan)
Compiuta nel luglio del 2013 da
Hansjörg Auer (AT), Matthias Auer (AT) e Simon Anthamatten (CH)




Prima salita Torre Egger parete Ovest „Notti Magiche” ,
Compiuta nel gennaio 2013 da
Matteo Della Bordella e Luca Schiera (ITA)





Prima salita della colata sulla Nord del Sassolungo « La legrima »
Compiuta il tra il 7 e 8 gennaio 2013 da
Adam Holzknecht e Hubert Moroder



     
Giuria
Wolfgang Nairz (Austria, alpinista) Presidente della Giuria 2014
Hanspeter Eisendle (Italia. Alpinista)
Simon Kehrer (Italia, alpinista)
David Demetz (Italia, alpinista)
Carlo Caccia  (Italia, giornalista specializzato nel settore alpinistico)



Ospiti d'Onore:
Kurt Diemberger (unico alpinista in vita ad aver scalato due ottomila in prima assoluta).

   
Gruppo di lavoro
Silke Perathoner-Unterkircher
Peter Unterkircher – fratello (+39 348 7 791 997)
Herbert Mussner – coordinatore (+39 335 8 097 735)
Ellis Kasslatter - collaboratrice (+39 338 7 599 257)


Dr. Florian Mussner – patrocinio
Associazione Guide Alpine Val Gardena
Gruppo Alpinistico Catores Guide
Val Gardena Marketing

In una seconda occasione verranno messe online altre foto e notizie più aggiornate. Vi invitiamo pertanto a continuare a visitare questo sito.
 
 
06.07.2012
Alpinisti di fama mondiale si sono ritrovati venerdì 6 luglio a Selva di Val Gardena per il 2° Karl Unterkircher Award.
 
 
Sindaco di Selva Dott. Peter Mussner con i Sherpa di Nepal
 
Ospiti d'onore
 
Fondatori: Peter Unterkircher, Herbert Mussner e Silke Perathoner-Unterkircher
 
Temba Sherpa e Subin Thakuri, due Sherpa di Nepal
 
Silke Perathoner-Unterkircher con Kurt Diemberger
 
Dr. Med. Oswald Oelz, Ivo Rabanser, Carlo Caccia, Christoph Hainz e Silvio (Gnario) Mondinelli
 
Famiglia Unterkircher, assessore provinciale Dott. Florian Mussner e Günther Comploj
 
   
Il vincitore di questa edizione è il trio femminile di Marina Kopteva Galina Chibitok e Anna Yasinskaya (Ucraina) con la salita del Great Trango Tower (Pakistan), 38 giorni in parete.


Dopo tanti mesi di intensa preparazione da parte di un gruppo di lavoro fortemente legato ai ricordi di Karl, si è svolta con grande successo la 2a edizione Karl Unterkircher Award.
Per quest’occasione si sono ritrovati a Selva di Val Gardena Simone Moro (Italia), Nicolas e Olivier Favresse (Beglio) Marina Kopteva, Galina Chibitok e Anna Yasinskaya (Ucraina) e i membri della giuria Dr.Med. Oswald Oelz (Presidente della giuria), Silvio (Gnaro) Mondinelli, Christoph Hainz, Ivo Rabanser e Carlo Caccia, giornalista di riviste di montagna. Tra gli ospiti d’onore spiccava il leggendario Kurt Diemberger e gli sherpa Temba e Subin che conoscevano personalmente Karl.


Alla Casa Cultura sono state presentate le seguenti ascensioni da parte degli alpinisti nominati, con dei video o diapositive di 20 minuti:


 
Simone Moro (Italia), Denis Urubko (Kazachistan) e Cory Richards (USA) per la prima invernale del Gasherbrum II (8034 m) il 2.2.2011.
Nicolas e Olivier Favresse (Belgio), Sean Villanueva (Belgio) e Ben Ditto (USA) per 9 nuove via sulle big wall di Cape Farewell, sulla costa meridionale e occidentale della Groenlandia. Luglio e agosto 2010. Per quest’impresa hanno vinto il Piolet d’Or 2011.
Marina Kopteva Galina Chibitok e Anna Yasinskaya per l’apertura di una nuova via della parete nord-ovest del Great Trango Tower (6286 m) 22.7. – 8.9.2011 (38 giorni in parte). Per quest’ascensione sono state premiate con il Piolet d’Or Russo.


Tra una e l’altra presentazione è intervenuto il Dr. Florian Mussner, Assessore alla Scuola e Cultura ladina, ai Lavori pubblici e al Patrimonio della Provincia Autonoma di Bolzano, che ha assunto il patrocinio di questo evento, sottolineando l’importanza di condividere esperienze fra alpinisti di diverse nazionalità come questa sera, senza dimenticare gli sherpa del Nepal. Il sindaco di Selva Dr. Peter Mussner invece ha ringraziato gli organizzatori e confermato il suo entusiasmo per questo festival di montagna.



Anche gli Sherpa Temba e Subin, che all’epoca conoscevano Karl personalmente e che per questo sono venuti appositamente dal Nepal, hanno dato il loro contributo a questa serata presentando il progetto di assistenza sanitaria “Sagarmatha” nella zona di Thulopakar, in Nepal, che già dispensa servizi alla popolazione. Essi cercano ancora volontari e assistenti qualificati, in caso di interesse basta contattarli tramite il loro sito. Alla fine hanno distribuito ad alcune persone il “Chata”, una sciarpa di seta bianca che significa felicità, amicizia e partecipazione.



“La scelta si é rivelata oltremodo difficile per l’altissimo livello di tutte le salite nominate – ha detto la giuria -. Rappresentano aspetti diversi dell’alpinismo contemporaneo e sono difficilmente confrontabili. L’assegnazione del premio “Karl Unterkircher Award” non è quindi voler porre una salita sopra le altre, quanto evidenziarla ulteriormente anche in rapporto allo spirito di Karl”.



Sul palco è stato chiamato il trio femminile Marina Kopteva, Galian Chibitok e Anna Yasinskaya (Ucraina) che hanno vinto il premio d’onore “Karl Unterkircher Award 2012”.La giuria ha sottolineato che oltre a voler premiare lo stile pulito e altre caratteristiche della salita, il premio vuole dare di un contributo significativo allo sviluppo dell’alpinismo femminile. A loro è stato consegnato l’award - una pietra di dolomia che rappresenta il Sassolungo da dove sorride il volto di Karl, fatta a mano da Gerold Moroder e che pesa 12 chili – nonchè un premio in denaro di Euro 2000. Gli altri nominati hanno ricevuto lo stesso premio in dimensione più piccola e un premio in denaro di Euro 1500 ciascuno.
Un particolare ringraziamento è stato espresso a tutti gli sponsor e sostenitori, senza il cui aiuto questo unico evento non avrebbe potuto svolgersi.



Non poteva mancare, quale chiusura finale di questa seconda edizione del “Karl Unterkircher Award”, un discorso da parte di Kurt Diemberger, che ha ricordato l’importanza di questo premio quale segno di apprezzamento per l’alpinismo, ma soprattutto quale modo per non dimenticare “il nostro Karl”.


Il giorno dopo: in allegra compagnia

 
06.07.2012
L’eccellenza dell’alpinismo premiata per la seconda volta ven. 6 luglio 2012 a Selva Val Gardena (Alto Adige) – Casa Cultura ore 21.00
 
La manifestazione viene
sostenuta da:
 
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
 
ENTRATA
Info: +39 0471 777900

o

Prevendita biglietti nelle tre Associazioni Turistiche della Val Gardena e sull’online shop www.valgardena.it

Entrata: 15,00 Euro
(prezzo ridotto per socio CAI – 10,00 Euro)

L’alpinista estremo Karl Unterkircher ha perso la vita il 15 luglio 2008, in un incidente nel corso di una spedizione sul Nanga Parbat. Il premio è nato dal desiderio da parte dei familiari e amici di ricordare e rendere omaggio al nome di Karl Unterkircher nell’area alpina. Quale evento biennale, si rivolge agli alpinisti che nel corso del 2010 e 2011, hanno dimostrato particolari abilità alpinistiche o hanno preso parte a spedizioni in stile alpino di grande valore.
Verranno selezionati 3 alpinisti o gruppi di alpinisti da tutta Europa.
L’iniziativa è stata concepita come un premio d’onore, un riconoscimento al fair play, e non è dunque da intendersi come un concorso.

Le imprese dei selezionati saranno presentate nel corso di questa serata con proiezioni di filmati e/o diapositive.

Seguirà l’attribuzione del premio d’onore, a giudizio insindacabile della giuria.
Tutti gli alpinisti riceveranno una targa in pietra dolomitica e un premio in denaro.

Nel corso della serata ci sarà la presentazione del centro sanitario a Thulopakar (Nepal) da parte degli Sherpas Subin e Temba
.


Catores e l'Associazione Guide Alpine Val Gardena nomina
i seguenti 3 alpinisti / gruppi:


1a Invernale Gasherbrum II 8035 m (Pakistan)
Simone Moro, Denis Urubko (KZ) e Cory Richards (USA)
hanno compiuto il 2 febbraio 2011 la prima ascensione invernale del Gasherbrum II con temperature fino a -50°C 

Big Walls (Groenlandia)
Apertura di 9 nuove vie nelle Big Walls di Cap Farewell sulla costa sud e ovest della Groenlandia, delle quali la più rilevante e' stata Devil's Brew, una salita di 10 giorni, da parte di Sean Villanueva, Nicolas e Olivier Favresse (Belgio) e Ben Ditto (Usa); 
La maggior parte di queste vie partivano dal ponte della propria barca. Per questa straordinaria impresa, fatta a luglio e agosto del 2010, vinsero nel 2011 il Piolet d’Or.


Great Trango Tower 6286m (Pakistan)
Via nuova sulla parete Nordovest del Great Tango Tower, „Parallel World“ (VI+ 7b, 2580m) da parte di Marina Kopteva, Galina Chibitok e Anna Yasinskaya  dal 22.7. – 9.8.2011 (38 gg. in parete).
Per quest’impresa vinsero nel 2011 il Piolet d’Or Russo. Sono le prime donne a ricevere questo premio.

     
Giuria
Dr.med. Oswald Oelz (Svizzera, alpinista) Presidente Giuria 2012
Silvio Mondinelli (Gnaro) (Italia, alpinista)
Christoph Hainz (Italia, alpinista)
Ivo Rabanser (Italia, alpinista)
Carlo Caccia (Italia, giornalista specializzato nel settore alpinistico)


Ospiti d'Onore:
Kurt Diemberger (unico alpinista ad aver scalato due ottomila in prima assoluta).
Temba Sherpa e Subin Thakuri, due sherpa del Nepal che conoscevano Karl, hanno confermato la loro presenza. Loro gestiscono un’agenzia trekking a Kathmandu: www.utmostadventure.com
   
Gruppo di lavoro
Silke Perathoner-Unterkircher
Peter Unterkircher – fratello (+39 348 7 791 997)
Herbert Mussner – coordinatore (+39 335 8 097 735)

Dr. Florian Mussner – patrocinio
Associazione Guide Alpine Val Gardena
Gruppo Alpinistico Catores Guide
Associazione Turistica Selva di Val Gardena Turismo

In una seconda occasione verranno messe online altre foto e notizie più aggiornate. Vi invitiamo pertanto a continuare a visitare questo sito.
 
10.07.2010
Alpinisti di livello mondiale si sono incontrati il 09 e 10 luglio
a Selva/Val Gardena per la prima edizione del „Karl Unterkircher Award“.

Il vincitore è lo svizzero Ueli Steck.
Il vincitore è lo svizzero Ueli Steck.
Kurt Diemberger, l'unico alpinista vivente ad aver scalato due ottomila inviolati
da sinistra: Peter Unterkircher, Silke, Ueli Steck, LR Dr. Mussner Florian, Herbert Mussner
Giuria d'onore: da sinistra Carlo Caccia, Rolando Larcher, Ines Papert, Hans Kammerlander, Volker Leuchsner
 
Articoli di giornale da scaricare:
 
Dopo mesi di intensa preparazione da parte di un gruppo di lavoro dinamico e legato strettamente al ricordo di Karl si è svolta su due giorni di seguito e con grande successo la manifestazione “Karl Unterkircher Award”.
Il 9 luglio si sono ritrovati a Selva gli alpinisti: Simone Moro (Italia), Markus Prezely, Rok Blagus e Luka Lindic (Slowenia), Ueli Steck (Svizzera) Robert Jasper (Germania), Roger Schäli (Svizzera), Samuel Anthamatten e Michael Lerjen (Svizzera), nonché i membri della giuria d´onore Ines Papert,  Hans Kammerlander, Rolando Larcher, Carlo Caccia e Volker Leuchsner – quest´ultimi due capo redattori delle riviste specializzate d’alpinismo “Alp”, IBorderline” e “Klettern”.

La prima sera in Piazza Municipio sono stati presentati  da parte degli alpinisti nominati i primi tre progetti in forma di una video presentazione, ogniuna per una durata di 20 minuti: Per alleggerire la serata si sono esibiti Hubert e Lucia Frontull con la canzone dal nome adeguato “Dolomit”.

Il giorno successivo alpinisti e membri della giuria sono stati invitati dal gruppo rocciatori Catores e dalle Guide Alpine Val Gardena a compiere qualche arrampicata insieme. Verso il primo pomeriggio ci si è poi ritrovati con il gruppo di lavoro presso la baita “Salei” per pranzare insieme. Questo simpatico incontro è stato molto apprezzato dagli alpinisti presenti che hanno colto l´occasione per scambiarsi esperienze e per parlare dei loro progetti futuri.

Piú tardi, in piazza Nives, turisti e locali aspettavano la solenne intitolazione del nuovo edificio polifunzionale in “ Zenter Karl Unterkircher”. Dopo il discorso ufficiale da parte del Sindaco di Selva Dr. Peter Mussner e parole di ringraziamento di Silke Unterkircher si è passati a togliere la copertura della targa. Di seguito i nostri alpinisti d´elite hanno concesso uno spazio autografo e Silke era disponibile per autografare il libro dedicato a Karl “L´ultimo abbraccio della montagna”. Un´ onore particolare era la presenza di Kurt Diemberger durante la festa. Diemberger è un´icona dell´alpinismo mondiale ed è l´unico uomo vivente che è riuscito a salire le cime ancora inviolate di due ottomila.

La sera si è poi proseguiti con la 2. puntata del Karl Unterkircher Award in Piazza Municipio.
Presenti alla serata l´Assessore Provinciale Dr. Florian Mussner, che aveva anche assunto il patrocinio della manifestazione, il Sindaco Dr. Peter Mussner, il Presidente dell´Ufficio Turistico di Selva Josef Kelder e altre personalitá nei settori dell´economia e turismo.
Ellis Kaslatter, direttrice dell´Ufficio Turistico ha presentato e moderato il 2. gruppo degli alpinisti nominati:
  • Marko Prezelj, Rok Blagus und Luka Lindic (sloveni), autori di 3 vie nuove in splendido stile nel gruppo dei Bhagirathi, nell Himalaya del Garhwal. 15. settembre prima ascensione assoluta Bhagirathi IV (6194 m) per la parete ovest e la cresta nord (1000 m, D+); 21 e 22. settembre: parete sud-ovest (1300 m, 6b, M5 e WI5, ED) del Bhagirathi III (6454 m); dal 29.09 al 01.10: parete sud sud-ovest (1300 m, 6b+, M8 e WI6+, ED+/ABO-) del Bhagirathi II (6512 m);
  • Ueli Steck (svizzero) che ha dimostrato una rara polivalenza superando in un ora e 56 minuti la Schmid sulla parete nord del Cervino (13. gennaio), la Golden Gate (8 a) su El Capitan (maggio) e le vie normali del GII (8035 m, 9 luglio) e il Makalu (8463 m, 24 settembre).
Tra una presentazione e l´altra ancora un’altra esibizione musicale. Questa volta con la canzone “Tribute to Karl”, composta e scritta da Nicole Mussner (chitarra) e accompagnata da Isabell Mussner (2. voce) e Armin Grassberger (bongo). Il pubblico ha accolto con grande entusiasmo questo intermezzo regalando un lungo e caloroso applauso.

La serata raggiunse si è avvicinata lentamente al higlight alpinistico. Silke e Donato, un collaboratore volontario di Sportmeet (rete internazionale di sportivi per una fratellanza attraverso lo sport, a cui Karl si sentiva legato) hanno presentato il progetto di sostegno a distanza a Lhasa in Tibet. Giá da anni Karl voleva aiutare i bambini in Tibet e attraverso questa iniziativa si è voluto realizzare questo suo desiderio. Con un contributo annuale i bambini vengono sostenuti fino al raggiungimento della maggiore etá. Informazione piú dettagliate si possono avere sul sito internet: www.famiglienuove.org
Ci sono state parole di ringraziamento al gruppo di lavoro, agli sponsor, e al mediapartner Marketing Val Gardena, come pure un breve necrologia a Karl da parte dei coordinatori della manifestazione Silke, il fratello Peter e Herbert Mussner, che allo contempo sono anche i fondatori dell´evento. L’Assessore Dr. Florian Mussner ha tenuto Il discorso solenne per il “Karl Unterkircher Award” Dopidiché chiamato sul palco Kurt Diemberger che ha conosciuto Karl durante la spedizone al K2 nel 2004 ha concluso il suo breve intervento con la frase: “L´ideale di Karl continua. Andare senza farsi gabbie, senza porsi limiti, verso quello che si sente come il vero”.

Il verdetto della giuria della 1a edizione „Karl Unterkircher Award“ ci ha tenuto a sottolineare che la scelta si é rivelata oltremodo difficile per l’altissimo livello di tutte le salite dei cinque alpinisti e cordate nominate che, rappresentando aspetti diversi dell’alpinismo contemporaneo, difficilmente confrontabili.
L’assegnazione del premio “Karl Unterkircher Award” non è quindi voler porre una salita sopra le altre, quanto evidenziarla ulteriormente anche in rapporto allo spirito di Karl.

Infine chiamato sul palco Ueli Steck, l´alpinista di Ringgenberg in Svizzera ha ricevuto il premio in denaro di Euro 3000 nonché il trofeo raffigurante il Sassolungo dal quale sorride il viso di Karl. Il premio d’onore fatto in legno e roccia dolomitica è stato realizzato da Gerold Moroder (in collaborazione con Karl Runggaldier) e pesa 13 chili e un premio di 3000 Euro. Anche gli altri nominati hanno ricevuto un Award in forma leggermente piú piccola e un´assegno di 1000 Euro ciascuno.
Lo svizzero Michael Lerjen si è complimentato con gli organizzatori con le parole: “La prestazione maggiore è quella degli amici e parenti di Karl. È piú difficile organizzare una manifestazione del genere che salire in cima allo Jasemba”.

Quel che conta peró è che il Karl Unterkircher Award è stato un´evento ben riuscito. “Una festa”, cosí scrive una rivista d´alpinismo, “paragonabile, fatte le debite porporzioni, ai Piolets d´Or”

Herbert Mussner
Traduzione dal Tedesco in Italiano: Silke

22.06.2010
3° comunicato “Karl Unterkircher Award”
21.06.2010
 
 
"La scalata continua…" e gli abitanti di Selva Val Gardena fanno i conti alla rovescia per il premio “Karl Unterkircher Award”. Il paese è pronto ad accogliere l’eccellenza dell’alpinismo il 9 e 10 luglio.

Fervono gli ultimi preparativi, dei quali si è impegnato in tante sedute un gruppo di lavoro dinamico, entusiasta e competente. L’evento si svolgerà interamente nel segno di un incontro amichevole tra alpinisti di rango eccezionale, locali e turisti, senza dimenticare il personaggio principale: Karl Unterkircher.

Con la partecipazione di alpinisti d’elite, sia i componenti della giuria d’onore che gli  alpinisti nominati (ved. sotto), il premio d’onore istituito per la prima volta a Selva, dovrebbe avere un feedback positivo. Uno dei tanti highlights di queste due serate all’insegna dell’alpinismo, sarà sicuramente la consegna del premio d’onore. Il premio, raffigurante le cime del Sassolungo – simbolo dalla  Val Gardena - dal quale sorride il volto di Karl, è grande ca. 30 x 30 cm e pesa ca. 10 kg. Il materiale del premio è composto di sasso di dolomia, legno di ciliegio e scritte in Inox. Una combinazione degna del noto talento artistico gardenese. Questo singolo esemplare è concepito da Gerold Moroder (www.design-urgestein.com), amico di Karl, che ha già creato un’altra opera d’arte, (il memorial posto al campo base del Nanga Parbat) assieme alla ditta 3D Wood (www.3dwood.com), abilmente diretta da Karl Runggaldier.

Gli altri 4 alpinisti o gruppi ex equo saranno onorati con un premio analogo, sebbene di misura più piccola.

Giuria d´onore:
Ines Papert, Hans Kammerlander, Rolando Larcher, Carlo Caccia e Volker Leuchsner.
 
Alpinisti nominati:
Marko Prezelj, Rok Blagus e Luka Lindic (Slovenia) - Simon Anthamatten, Samuel Anthamatten e Michael Lerjen (Svizzera) - Ueli Steck (Svizzera) - Robert Jasper (Germania) e Roger Schaeli (Svizzera) - Simone Moro (Italia) e Denis Urubko (Kazachistan).




PROGETTO SOCIALE KARL UNTERKIRCHER (sabato 10. luglio nel corso della manifestazione)

Al via il progetto di sostegno a distanza a Lhasa in Tibet  

Prima della sua scomparsa, il 15 luglio 2008, sul Nanga Parbat, Karl Unterkircher, aveva espresso il desiderio di realizzare un progetto sociale in favore dei bambini più poveri del Tibet.

La moglie Silke, gli amici di Karl e Sportmeet, rete internazionale di sportivi che vivono per contribuire alla fraternità universale nello sport ed attraverso lo sport, a cui Karl era legato, annunciano la realizzazione di un progetto di sostegno a distanza dedicato alla memoria di Karl.

Il progetto che prende il via a Lhasa in Tibet, sostiene la crescita umana e culturale di bambini in difficoltà fornendo ad essi un regolare aiuto economico annuale. Il sostegno a distanza di ogni bambino che verrà inserito nel progetto continuerà fino al compimento dei 18 anni di età.

AFN – Azione per Famiglie Nuove, organizzazione non lucrativa di utilità sociale che ha in carico il sostegno a distanza di oltre 18.000 bambini in diverse parti del mondo, si rende responsabile e garante del progetto.



Per informazioni e per aderire al sostegno a distanza:

Associazione Azione per Famiglie Nuove onlus - ufficio Sostegno a Distanza - via Isonzo, 42 – 00046 Grottaferrata (RM) – Italia; Tel. +390694546412 – Fax +390694548863; sodist@famiglienuove.org

Sportmeet for a United World: – via Frascati, 306 – 00040 Rocca di Papa (RM) - tel. +3906945407216 – fax +39069412080 info@sportmeet.org
   

26.05.2010
L’eccellenza dell’alpinismo premiata per la prima volta il 9.-10.7.2010 a Selva di Val Gardena



Manifestazioni di contorno

Sabato, 10 luglio 2010 – ore 17

• Solenne intitolazione del nuovo edificio
   polifunzionale in Piazza Nives da parte
   del comune di Selva Val Gardena. La
   struttura prenderà il nome di Karl
   Unterkircher.

• Spazio autografi con i membri della
   giuria e gli alpinisti selezionati. L’autrice
   Silke Perathoner-Unterkircher
   sarà disponibile per autografare il suo
   libro “L’ultimo abbraccio della
   montagna”.

• Sportmeet: Presentazione del progetto
   di sostegno a distanza a Lhasa (Tibet),
   intitolato a Karl Unterkircher.
 
Entrata

€ 10,00 per 1 serata
€ 15,00 per 2 serate

Prevendita biglietti:
Info: +39 0471 777900
Il gruppo di lavoro ha selezionato 5 alpinisti o gruppi di alpinisti da tutta Europa. Le
imprese dei selezionati saranno presentate nel corso di due serate in Piazza Municipio
con proiezioni di filmati e diapositive.

L’iniziativa è stata concepita come un premio d’onore, un riconoscimento al fair play,
e non è dunque da intendersi come un concorso. Nell’intenzione degli organizzatori, sarà una straordinaria occasione di incontro fra alpinisti di alto livello, turisti e abitanti della valle.

Seguirà l’attribuzione del premio, a giudizio insindacabile della giuria. Il vincitore riceverà una targa in pietra dolomitica e un premio in denaro di 3000 euro. Anche per gli altri partecipanti sono previsti una targa e un premio in denaro pari a 1000 euro.


Catores e l'Associazione
Guide Alpine Val Gardena nomina
i seguenti 5 alpinisti / gruppi:


1ª Presentazione dei candidati - Piazza Municipio a Selva
Venerdì 09.07.2010 alle ore 21:00


Simone Moro italiano e Denis Urubko kazako che tra il 7 e 9. febbraio hanno compiuto la prima ascensione invernale del Makalu (8463 m);


Simon Anthamatten, Samuel Anthamatten und Michael Lerjen (svizzeri) che tra il 27 e 29. ottobre, in stile alpino, hanno aperto una via diretta (1500 m, M5 und 90°) sulla parete sud-est dello Jasemba (7350 m);


Il tedesco Robert Jasper e lo svizzero Roger Schäli che hanno realizzato la prima libera della famosa "Via dei giapponesi" sulla parete nord dell'Eiger. La via è stata liberata superando difficoltà in libera fino all' 8a.


2ª Presentazione dei candidati - Piazza Municipio a Selva
Sabato 10.07.2010 alle ore 21:00


Marko Prezelj, Rok Blagus und Luka Lindic (sloveni), autori di 3 vie nuove in splendido stile nel gruppo dei Bhagirathi, nell Himalaya del Garhwal. 15. settembre prima ascensione assoluta Bhagirathi IV (6194 m) per la parete ovest e la cresta nord (1000 m, D+); 21 e 22. settembre: parete sud-ovest (1300 m, 6b, M5 e WI5, ED) del Bhagirathi III (6454 m); dal 29.09 al 01.10: parete sud sud-ovest (1300 m, 6b+, M8 e WI6+, ED+/ABO-) del Bhagirathi II (6512 m);


Ueli Steck (svizzero) che ha dimostrato una rara polivalenza superando in un ora e 56 minuti la Schmid sulla parete nord del Cervino (13. gennaio), la Golden Gate (8 a) su El Capitan (maggio) e le vie normali del GII (8035 m, 9 luglio) e il Makalu (8463 m, 24 settembre).



Fondatori del premio sono:
Silke Unterkircher, il fratello Peter Unterkircher e il coordinatore Herbert Mussner, sotto il patrocinio dell’Assessore per la Scuola e Cultura Ladina Florian Dr. Mussner. Adam Holzknecht e Stefan Stuflesser del Gruppo Rocciatori Catores nonché Reinhard Senoner e Ivo Rabanser delle Guide Alpine Val Gardena sceglieranno la nomina dei candidati.
L’organizzazione e la manifestazione di contorno viene assunta dal Presidente dell’Ufficio Turistico di Selva Gardena Josef Kelder e dalla Direttrice Ellis Kasslatter.
Per la pubblicità e promozione si occupa l’Ufficio Marketing Gardena, sotto la direzione del Presidente Christina Demetz e il Direttore Pitscheider Günther con la sua segretaria Irene Delazzer.
 
Giuria d’onore
Ines Papert (D) – alpinist
Hans Kammerlander (I) – alpinist
Rolando Larcher (I) – alpinist
Volker Leuchsner (D) – chief editor of the magazine Klettern
Carlo Caccia (I) – mountaineering journalist of the magazine ALP+

Contatto stampa:


Herbert Mussner       +39 335 8097735
Peter Unterkircher   +39 348 7791997
Ellis Kasslatter           +39 0471 777 900

10.03.2010
L’eccellenza dell’alpinismo premiata per la prima volta il 9.-10.7.2010 a Selva di Val Gardena
 
Un ringraziamento speciale a tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione di questo sito, ed in particolare a:
- Filip Moroder Doss: disegno della foto   originale
- Markus Rabanser e Luca Prinoth   Internetservice – sviluppo gratuito del sito
- Marsica Kasslatter – elaborazione del sito
- Diego Moroder – elaborazione del logo
- Susanna Scott – traduzione inglese

- Magda M. Moroder - traduzione
 
L’alpinista estremo Karl Unterkircher ha perso la vita il 15 luglio 2008, in un incidente
nel corso di una spedizione sul Nanga Parbat. Per ricordarlo, la famiglia, gli amici
e i colleghi hanno deciso di indire un premio in suo onore. Il riconoscimento chiamato “Karl Unterkircher Award” avrà luogo a Selva di Val Gardena il 9 e 10 luglio 2010.

Il premio nasce dal desiderio di ricordare e rendere omaggio al nome di Karl Unterkircher nell’area alpina e si rivolge agli alpinisti che nel corso del 2009 hanno dimostrato particolari abilità alpinistiche o hanno preso parte a spedizioni in stile alpino di grande valore.


La vita di Karl quale alpinista estremo è stata breve ma intensa. Nonostante ciò
ha scritto storia dell’alpinismo, riuscendo nel 2004, dopo anni di tenace allenamento e tantissime arrampicate a festeggiare il suo maggior successo: la scalata del Mount Everest e del K2 in soli due mesi, senza l’ausilio di ossigeno supplementare. Questa grandissima prestazione gli valse il riconoscimento nel libro dei primati Guinness World  Records 2008.


Così ebbe inizio la sua carriera da alpinista estremo ed almeno una volta l’anno partiva per spedizioni, sempre in stile alpino senza l’ausilio di ossigeno supplementare e portatori d’alta quota. Quasi tutti gli itinerari erano da considerarsi delle prime ascensioni, culminate nella prima salita dell’inviolata Nord del Gasherbrum II, compiuta in puro stile alpino nel 2007, considerata dalla comunità alpinistica una delle più grandi imprese degli ultimi decenni. Le sue prestazioni estreme e i suoi grandi successi erano ormai conosciute a livello mondiale.


Karl girava le montagne di tutto il mondo, ma non dimenticava mai le sue origini, ben radicate a Selva di Val Gardena nel cuore delle Dolomiti. Guida Alpina e membro dello storico Gruppo Rocciatori Catores, Karl era anche presidente del Soccorso Alpino “Aiut Alpin Dolomites”. In memoria a questa straordinaria e modesta personalità di alpinista estremo ed esploratore nasce l’idea del premio “Karl Unterkircher Award”.



Gruppo di lavoro
Silke Perathoner-Unterkircher
Peter Unterkircher – brother (+39 348 7 791 997)
Herbert Mussner – coordinator (+39 335 8 097 735)

Dr. Florian Mussner – Patronage

Reinhard Senoner – Val Gardena Mountain Guide Association
Ivo Rabanser – Val Gardena Mountain Guide Association
Adam Holzknecht – Catores Climbing Guide
Stefan Stuflesser – Catores Climbing Guide

Josef Kelder – President of the Tourist Board Selva Gardena
Ellis Kasslatter – Director of the Tourist Board Selva Gardena (+39 0471 777 900)
Christine Demetz – President of Val Gardena-Gröden Marketing
Dr. Günther Pitscheider – Director of Val Gardena-Gröden Marketing

 

 
Val Gardena